Area Protetta del Bosco di Tanali

Scheda Riserva e Oasi



  • Veduta dell’ANPIL del Bosco di Tanali
  • Altra veduta dell'Area Protetta
  • Gli 'ospiti' dell'Area Protetta
  • Bacheca informativa
  • Area pic-nic vicino all'ingresso
  • Gli 'ospiti' dell'Area Protetta

Visite

L'Area Naturale Protetta del Bosco di Tanali (160 ha circa) è stata istituita nel 1995 e si trova all'interno dell'ecosistema del Padule di Bientina.
Lungo il sentiero attrezzato sono presenti alcune piattaforme di osservazione per gli uccelli.
L'area protetta è aperta tutto l'anno; il Centro di Educazione Ambientale di Bientina organizza visite guidate su prenotazione.


Area Protetta del Bosco di Tanali
Flora

Ad inizio del secolo scorso sono state eseguite alcune opere di bonifica dell'area del Padule di Bientina che hanno costituito una cassa di colmata o "bottaccio" che, per effetto dell'impaludamento del Rio Tanali e del Rio della Valle degli Alberi ,hanno creato l'attuale zona umida che a permesso di preservare vari e rari habitat come il bosco mesofilo e igrofilo, che si estende ove l'allagamento periodico è ridotto. In questa zona dell'area sono presenti l'ontano nero, il pioppo, la farnia ed arbusti quali il pallon di maggio. Il canneto, presente sul lato orientale dell'area ed il cariceto, la zona permanentemente umida ove si sono insediati i grandi carici (Carex elata) e molte altre specie a rischio di estinzione quali l'erba vescica e l'erba scopina.


Fauna

Il bosco dell'area è l'habitat naturale per usignolo, cinciallegra, gazza, allocco e airone cenerino, mentre nel canneto trovano rifugio per la nidificazione l'usignolo di fiume, merli, scriccioli il cannareccione e l'airone tarabusino. A volte, in cerca di preda, compare anche il falco di palude. Durante il periodo di migrazione, nel cariceto sono invece presenti nitticore, garzette e aironi rossi.


Condividi la scheda

Dove si trova

L'area è raggiungibile dall'Autostrada A11 Uscita Capannori seguendo poi la statale 439 in direzione Pontedera, mentre per chi proviene dalla SGC Firenze-Pisa-Livorno seguire la statale 439 in direzione Lucca. In località Caccialupi si trova l'ingresso all'area protetta.


Gestione

La gestione è affidata al comune che si avvale della collaborazione di Legambiente Valdera per le varie attività didattiche e di biomonitoraggio. A tale scopo è nato nel 1999 il Centro di Educazione Ambientale di Bientina.


Numeri Utili

Comune di Bientina - Centro di Educazione ambientale Bosco Tanali Padule di Bientina - piazzetta dell'Angelo - 56031 Bientina (PI) Tel. 0587 756495

Legambiente Valdera - Via Fiumalbi, 9 - 56025 Pontedera (PI) Tel. 0587 56200