Il Castagno

Scheda Flora



Nome comune:Castagno
Nome scientifico:Castanea sativa
Famiglia:Fagaceae
Ordine:Fagales
Classe:Magnoliopsida
Altezza:25 - 30 m
Il Castagno Foto di Massimo Lavacchi
Foto di Massimo Lavacchi

Con la sua chioma ampia e maestosa, di colore verde lucido il castagno è un albero molto imponente oltre che molto longevo.

Il tronco può raggiungere anche i 2 metri di diametro e si ramifica a breve distanza dal suolo, la corteccia è di colore bruno-rossastra in giovane età, per divenire grigio-olivastra con il passare del tempo.

Le foglie sono grandi e seghettate ai margini, di colore verde scuro, lucide sulla parte superiore e sono lunghe dai 15 ai 25 cm.

I fiori sono unisessuali (maschili e femminili separati ma presenti sulla stessa pianta) e compaiono verso giugno.

Il frutto (la castagna) è un achenio con pericarpo coriaceo, lucido di colore bruno che ricopre un seme bianco, commestibile molto consumato. Le castagne sono contenute a 3 o 4 per volta dentro involucri spinosi (ricci) che si schiudono a maturazione avvenuta. La maturazione avviene tra settembre e novembre.

Il castagno, coltivato fin dall'antichità, si trova abitualmente dai 300 ai 1000 metri di altitudine da solo (in castagneti) o in boschi misti di querce e rovere.