Il Ciliegio

Scheda Flora



Nome comune:Ciliegio
Nome scientifico:Prunus avium
Famiglia:Rosaceae
Ordine:Rosales
Classe:Magnoliopsida
Altezza:10 - 20 m
Il Ciliegio Foto di Alessandro Giorgetti
Foto di Alessandro Giorgetti

Il Ciliegio è una pianta presente dalla pianura fino ai 1500 metri s.l.m. ed è diffusa sia allo stato selvatico che coltivata per i suoi frutti e per il legname.

 E’ un albero snello con una chioma espansa ma piuttosto regolare con rami tendenti verso l’alto. Il fusto è caratterizzato da una corteccia bruno rossiccia sublucida percorsa da file orizzontali che ne favoriscono la lacerazione in strisce sottili.

Le foglie sono di colore verde chiaro portate da piccioli rossi; la forma è ovale ed appuntita. Caratteristici sono i margini seghettati con denti subottusi. In autunno le foglie assumono un bel colore rosso intenso.

I fiori sono di colore bianco con cinque petali rotondi, compaiono prima delle foglie e sono raggruppati a 5-8 a forma di coppa su steli sottili. Si aprono in aprile/maggio formando piccoli grappoli.

Il frutto è una drupia rotonda e lucente dal sapore molto dolce e può raggiungere un diametro di 2-3 cm. A giugno, a completa maturazione, passa da un colore giallastro al rosso intenso.

Il legno, molto pregiato e di buona qualità, viene utilizzato per la fabbricazione di mobili dal caratteristico colore bruno-rosso ed in ebanisteria.