La Farnia

Scheda Flora



Nome comune:Farnia
Nome scientifico:Quercus robur
Famiglia:Fagaceae
Ordine:Fagales
Classe:Magnoliopsida
Altezza:20 - 30 m

La Farnia è la quercia più comune insieme al leccio, presente in toscana.

E' un albero longevo con ha foglie caduche che raggiunge i 30 metri di altezza, con un'ampia chioma rotondeggiante. Il tronco, dritto e robusto, è coperto da una corteccia screpolata di colore grigio-brunastra.

Le foglie sono obovate, lunghe fino a 12 cm e larghe 7-7,5 cm. Hanno l'apice arrotondato e con due orecchiette alla base e 4-6 lobature ai lati. Il colore è verde scuro che in autunno diventa giallo-arancione.

I fiori si sviluppano nello stesso periodo delle foglie . quelli maschili sono raccolti in amenti; quelli femminili sono gruppi di 4/5 all'estremità dei giovani rami. Fioriscono in aprile-maggio.

I frutti sono ghiande ovali di circa 4 cm di lunghezza, solitamente in gruppi di due o tre coperti per circa un quarto da una cupola squamosa. Sono attaccate alla pianta da lunghi peduncoli.

La Farnia si trova generalmente in boschi, prevalentemente con terreni argillosi e acidi e nelle pianure alluvionali. Arriva fino ai 1000 metri di altitudine.

Il legno è pregiato e viene utilizzato soprattutto per la costruzione di mobili. Le ghiande vengono invece utilizzate per l'alimentazione di animali, in particolare i maiali. Dalla corteccia invece viene estratto il tannino.