Il Capriolo

Scheda Fauna



Nome comune:Capriolo
Nome scientifico:Capreolus Capreolus
Famiglia:Cervidae
Ordine:Artiodactyla
Classe:Mammalia
Lunghezza:95 - 135 cm
Altezza:60 -70 cm
Peso:10 - 25 kg

Il Capriolo è il più piccolo rappresentante della famiglia dei cervidi. Il suo habitat naturale è costituito dalle zone boscose alternate ad aree aperte ed è molto diffuso in tutta la Toscana, non solo nei parchi ma anche nelle zone collinari intorno a Firenze e nel Mugello.

 

Il capriolo maschio ha un piccolo palco a tre punte che cade ogni anno verso ottobre.

Il mantello è di colore bruno-rossiccio in estate e bruno-grigio in inverno mentre i giovani hanno un mantello con piccole chiazze bianche sui fianchi. Caratteristica è la macchia chiara che circonda la parte posteriore. L'estate è il periodo riproduttivo, durante il quale i maschi delimitano il proprio territorio con marcature olfattive e raspate sul terreno ed emettono dei suoni simili all'abbaiare dei cani.

 

La gestazione dura dai 6 ai 10 mesi e solitamente la femmina partorisce 1 o 2 cuccioli in tarda primavera. Appena nati i cucciolo sono in grado di camminare. L'allattamento dura circa 3 mesi ma già dopo tre settimane iniziano a mangiare le prime foglie e a ruminare. I cuccioli diventano indipendenti a un anno.

 

Si ciba di germogli, erbe, cespugli, cortecce, ma ha uno stomaco molto piccolo ed è quindi obbligato ad uscire dal bosco più volte al giorno per nutrirsi, rischiando così di diventare facile preda per i lupi.

 

La vita media del Capriolo è di 9/10 anni.